login
  http://www.patroneditore.com

via Badini 12 - Quarto Inferiore - 40057 Granarolo dell'Emilia - Bologna
Telefono: +39 051 767003 Fax: +39 051 768252
P.Iva IT00599901204 - Registro delle Imprese Bologna 03162660371

  La rivista
  Come acquistare
  Cerca Articoli
  Come contattarci
  Le nostre Riviste
  Libri
  ISSN: 2240-3604
Anno: 2019
Numero: 15-16
Fascicolo: 15-16/2019
Prezzo: 14.00 €
Rivista:
TECA
Autori:
DALLASTA FEDERICA  
Articolo:
Certosini censurati: l’inventario della biblioteca di Parma e l’inquisitore (1660). Seconda parte, con documenti sugli acquisti librari (1562-1759)
Abstract:

In questa seconda parte del saggio si analizza pių in profonditā il catalogo bibliografico redatto nel 1660, per cogliere la dimensione culturale dei libri posseduti dai monaci. Inoltre si rendono noti ulteriori materiali archivistici riguardanti la ricostruzione della biblioteca dopo il 1558, si individuano le opere interdette, le donazioni, si traccia il destino di alcuni volumi elencati nella medesima ŦNotaŧ del 1660 e si prendono in esame i titoli che non risultano censiti nei repertori catalografici. Rilevanti risultano sedici fatture redatte da alcuni tipografi, librai e cartolai (Seth, Anteo ed Erasmo Viotti, Mario Vigna e il suo collaboratore Ambrogio Copetti, Bartolomeo Mancini, Pietro Antonio Barbieri, Antonio Pescatori) fra il 1562 e il 1759 a fronte di pagamenti effettuati dai monaci per acquistare libri, carta e per rilegare i loro volumi. Queste fonti ci permettono di comprendere il costo del materiale bibliografico e della carta nell’arco di due secoli.

PAROLE CHIAVE: Biblioteche monastiche XVII secolo; Certosini; Censura libraria XVII secolo; Commercio librario XVII secolo; Ducato di Parma e Piacenza.  

In the second part of my essay, I analyse more deeply the bibliographic catalogue written in 1660, to understand the cultural dimension of the books owned by the monks. Furthermore, I make known additional archivial documents about the reconstruction of the library after 1558 and I show the prohibited works, the donations and the destination of some of the books listed in the ŦNotaŧ of 1660. Finally, I examine the titles that are not registred in the catalogue lists. Sixteen commercial invoices issued from 1562 and 1759 by printers, booksellers and stationers (Seth, Anteo and Erasmo Viotti, Mario Vigna and his collaborator Ambrogio Copetti, Bartolomeo Mancini, Pietro Antonio Barbieri, Antonio Pescatori) are very important. They were issued after the payments made by monks to buy paper and books, and to bind the volumes. These sources let us understand the price of bibliographic material and paper during two centuries. 

KEYWORDS: Monastic libraries 17th century; Carthusians; Book censorship 17th century; Book trade 17th century; Duchy of Parma and Piacenza. 

 
Torna al fascicolo 
Pàtron editore S.r.l.
tel. 051 767003 - fax 051 768252
info@patroneditore.com
Come acquistare
Termini di utilizzo  |  Privacy  |  Accessibilità © Pàtron editore Bologna. Tutti i diritti sono riservati