login
  http://www.patroneditore.com

via Badini 12 - Quarto Inferiore - 40057 Granarolo dell'Emilia - Bologna
Telefono: +39 051 767003 Fax: +39 051 768252
P.Iva IT00599901204 - Registro delle Imprese Bologna 03162660371

  Trova per:
  Autore o Titolo
  Collane
  Materia
  Riviste
  Newsletter
  Contatti
 
ISBN 9788855532419
formato 17 x 24
pag. 354
anno 2013
Vostro prezzo € 38.00
Tanzi M.C., Bianchi A., Farč S., Mantero S., Raimondi M.T., Visai L.
Approccio Integrato per la medicina rigenerativa
Materia: Bioingegneria
Gruppo Nazionale di Bioingegneria  n. 32

Sommario:

Presentazione della scuola - biomateriali per la medicina rigenerativa - la segnalazione cellulare - monitoraggio e analisi di segnali e dati nell’ingegneria tissutale - da scaffold a tessuti: progettazione, realizzazione e caratterizzazione di architetture 3D per la medicina rigenerativa - il ruolo delle superfici - sistemi microparticellari per la veicolazione di farmaci e cellule - meccanobiologia in medicina rigenerativa - progettazione del microambiente - i bioreattori: piattaforme per la fabbricazione di prodotti per terapie avanzate - l’importanza della nanotopografia per le interazioni in vitro cellulasuperficie - metodi di prova per la verifica della compatibilitā funzionale dei tessuti ingegnerizzati - tecniche di imaging tomografico non distruttivo in medicina rigenerativa - bioinformatica e medicina rigenerativa - la dimensione nano in medicina - prospettive di evoluzione dell’ingegneria dei tessuti - dall’ingegneria dei tessuti alla rigenerazione di organi - attuatori bio-ibridi.

Presentazione:

La medicina rigenerativa č nata come alternativa agli approcci terapeutici tradizionali ricostruttivi, ponendosi l’obiettivo di rigenerare tessuti del corpo umano malati o carenti tramite l’utilizzo di biomateriali e cellule. La medicina rigenerativa non č appannaggio della bioingegneria, ma l’apporto della bioingegneria č essenziale per raggiungere risultati positivi in tempi non troppo lunghi.

Gli avanzamenti tecnologici ed ingegneristici legati sia alle tecniche per il monitoraggio non invasivo e non distruttivo di importanti variabili di processo, sia ai costanti progressi compiuti in campi complementari come quello dei bioreattori, della biologia delle cellule staminali e dei biomateriali rendono oggi realistiche le complesse tecnologie relative a questo avanzato settore della medicina. Si tratta di un difficile cammino mirato a sviluppare alternative terapeutiche al trapianto di organi e tessuti, che richiede l’azione convergente di diversi campi di esperienza, dalla conoscenza dei materiali e delle loro tecniche di lavorazione, alla comprensione dei meccanismi differenziativi e proliferativi delle cellule, alla manipolazione dei costrutti cellula/supporto tramite opportuni bioreattori, fi no alla corretta analisi del loro sviluppo in vitro e in vivo mediante le pių avanzate tecniche di imaging ed elaborazione dei dati.

La scuola, infatti, č stata pensata con lo scopo di affrontare il tema della guarigione tramite la rigenerazione del tessuto malato sia dal punto di vista pratico/sperimentale che teorico/modellistico, in modo da gettare un ponte tra i due aspetti della ricerca, spesso poco compresi reciprocamente.

Lo scopo č stato appunto quello di affrontare il tema della medicina rigenerativa attraverso un approccio integrato, coinvolgendo tutte le competenze necessarie allo sviluppo attivo e costruttivo dell’ingegneria dei tessuti, quali la scienza dei materiali, l’elettronica, la bioinformatica, la biologia, la biomeccanica. Obiettivo della scuola č individuare e mostrare le intersezioni e i punti di contatto delle diverse competenze, allo scopo di far emergere importanti contributi conoscitivi e propositivi.

Pàtron editore S.r.l.
tel. 051 767003 - fax 051 768252
info@patroneditore.com
Termini di utilizzo  |  Privacy  |  Accessibilità  © Pàtron editore Bologna. Tutti i diritti sono riservati