login
  http://www.patroneditore.com

via Badini 12 - Quarto Inferiore - 40057 Granarolo dell'Emilia - Bologna
Telefono: +39 051 767003 Fax: +39 051 768252
P.Iva IT00599901204 - Registro delle Imprese Bologna 03162660371

  Trova per:
  Autore o Titolo
  Collane
  Materia
  Riviste
  Newsletter
  Contatti
 
ISBN 9788855532662
formato 17 x 24
pag. 322
anno 2014
Vostro prezzo € 32.00
Tanca M. (a cura di)
Un lungo viaggio nella geografia umana della Sardegna
Studi in onore di Antonio Loi
Materia: Geografia, scienze ambientali e territoriali
 

Sommario:

Introduzione Marcello Tanca - bibliografia degli scritti di Antonio Loi - Caralitanae nugae Cosimo Palagiano - LE RAGIONI DELLA GEOGRAFIA: tutto ciò che possiamo comunque descrivere Giuseppe Dematteis - per la genealogia dell’immagine urbana tra Vermeer e Proust Franco Farinelli - “restituire” il mondo ai costruttori di paesaggi. Questo il compito della geografia? Massimo Quaini - UOMINI, LUOGHI, PAESAGGI: migranti, crisi economica e problemi dell’alloggio Carlo Brusa - a proposito di cooperazione universitaria: il progetto Edulink AUDIS (African Universities International Dimension Strengthening) Pierpaolo Faggi - geografia del turismo e geografia urbana: per una prospettiva di incontro win-win Bruno Vecchio - turismo della memoria: alla ricerca delle radici in Brasile Maria Luisa Gentileschi - gli inizi dell’industria petrolifera iraniana: risorse naturali e  determinismo ambientale Gianfranco Battisti - la “grande narrazione” della crescita e dello sviluppo: cronache di un offuscamento e prospettive di rigenerazione Fabio Parascandolo - DESCRIPTIO SARDINIAE INSULAE: Voyage en Sardaigne, 2006 Armand Frémont - qualche nota sulle isole Clara Incani Carta - uomini-abitanti: Sardi e Bretoni in Maurice Le Lannou Marcello Tanca - un contro-luogo di urbanità marginale. Il quartiere di Sant’Elia a Cagliari Raffaele Cattedra, Maurizio Memoli - tra mare e terra: i crocieristi a Cagliari Monica Iorio - “nella Rinascita c’è posto anche per te!”. Mutamenti socio-economici e dinamiche di genere nel secondo dopoguerra in Sardegna Silvia Aru - transizioni fragili. Attori e relazioni di potere nelle aree umide della Sardegna Andrea Corsale, Giovanni Sistu - l'esercito romano in Sardegna nel I secolo d.C. Franco Porrà - sulle radici della sardana e del ballu tundu Giovanni Ugas - le sentinelle del territorio: le Compagnie barracellari nella Sardegna moderna Giovanni Murgia - poesia e potere nella Sardegna spagnola. La metafora del juego del hombre e la repressione della congiura Camarassa Giulio Paulis - un progetto singolare nella Sardegna di Vittorio Amedeo II: il Banco di commercio Giorgio Puddu - politica e sistemazione del territorio nella Sardegna dell’Ottocento Francesco Atzeni - paesaggio e poesia in Su birde. Sas erbas di Antonio Mura Maurizio Virdis - Gli autori.

Presentazione:

Ha scritto una volta Italo Calvino che “Tra le cose del mondo i legami più saldi si fondano sull’eterogeneità” e queste due parole, eterogeneità e legami, riassumono molto del lavoro di coloro che si intestardiscono a cercare un senso nelle cose del mondo. Come in questo libro, in cui un campione ridotto eppure a suo modo rappresentativo dei non pochi estimatori di Antonio Loi rende omaggio all’amico, collega e maestro disegnando un percorso scientifico al tempo stesso articolato e unitario. I contributi qui raccolti, distribuiti in tre grandi sezioni (Le ragioni della geografia; Uomini, luoghi, paesaggi; Descriptio Sardiniae insulae), offrono un ampio ventaglio di temi e prospettive di ricerca che vanno dalle riflessioni teorico-metodologiche (sul ruolo pubblico della geografia, sullo sguardo del geografo, sulle origini e i fondamenti del sapere geografico) a veri e propri casi di studio (sui nuovi fenomeni migratori, sul turismo della memoria, sui processi di territorializzazione passati e presenti, solo per citarne alcuni); in un’ottica il più possibile  interdisciplinare, alla voce dei geografi si affianca quella di storici, archeologi, filologi e linguisti, studiosi che lavorano spesso su “questioni di confine” che hanno con la geografia degli straordinari e per certi versi ancora inesplorati punti di contatto.

Il rischio di una mera collezione di contributi sparsi è stato scongiurato grazie al tessuto connettivo che, al di là della varietà dei linguaggi e degli approcci, tiene insieme le diverse parti in cui si articola questo “lungo viaggio”: l’affetto e la riconoscenza di amici, colleghi e allievi nei confronti di Antonio Loi.

 

Pàtron editore S.r.l.
tel. 051 767003 - fax 051 768252
info@patroneditore.com
Termini di utilizzo  |  Privacy  |  Accessibilità  © Pàtron editore Bologna. Tutti i diritti sono riservati