login
  http://www.patroneditore.com

via Badini 12 - Quarto Inferiore - 40057 Granarolo dell'Emilia - Bologna
Telefono: +39 051 767003 Fax: +39 051 768252
P.Iva IT00599901204 - Registro delle Imprese Bologna 03162660371

  Trova per:
  Autore o Titolo
  Collane
  Materia
  Riviste
  Newsletter
  Contatti
 
ISBN 9788855533706
formato 17 x 24
pag. 118
anno 2016
Vostro prezzo € 15.00
Gambino C.
Patrimonio archeologico e sviluppo sostenibile
Progetto strategico per la valorizzazione tutrstico-culturale della Sicilia centrale
Materia: Geografia, scienze ambientali e territoriali
Geografia e organizzazione dello sviluppo territoriale. Sezione: Studi regionali e monografici  n. 79

Sommario:

Prefazione di Gino De Vecchis – Premessa di Francesco Rutelli – Premessa di Aurelio Angelini. Le risorse archeologiche: un patrimonio universale e un plusvalore nel rapporto memoria-sviluppo: il genius loci della aree archeologiche -  gli organismi internazionali per la tutela delle risorse archeologiche - geopolitica e beni culturali in aree di guerra: l’iconoclastia del “Califfato” – la restituzione di beni culturali ai paesi di origine: l’esempio della stele di Axum – dal degrado alla riqualificazione: il “Grande progetto di Pompei” – un segnale positivo: la ristrutturazione di importanti aree espositive. La Sicilia centrale: una componente dell’Italia dimenticata: gli aspetti tipici di un’area interna del Mezzogiorno – la valorizzazione delle risorse archeologiche: un impulso per promuovere il Rinascimento della Sicilia centrale. I poli archeologici d’eccellenza della Sicilia centrale: la Villa Romana del Casale, patrimonio dell’umanità dell’ UNESCO – la Dea di Morgantina: emblema del patrimonio archeologico a rischio oblio – gli altri siti archeologici della Sicilia centrale – l’attuale frattura tra valore culturale e fruizione turistica. L’elaborazione di un progetto per la Sicilia centrale: obiettivi e azioni: linee guida per la valorizzazione turistico-culturale delle aree archeologiche – assi strategici per salvaguardare e qualificare il patrimonio archeologico – assi strategici per incrementare la competitività turistica della aree archeologiche – interventi destinati a specifici siti archeologici. Il progetto come rapporto sistemico tra archeologia, turismo e sviluppo locale: interconnessione tra turismo archeologico e altre forme di turismo sostenibile – La “Strada degli antichi Saperi e degli antichi Sapori” : dalla costa jonica al centro storico di Caltanissetta – Piazza Armerina come polo internazionale della dieta mediterranea – il manifesto per il turismo, lo sviluppo e il lavoro nella Sicilia centrale. La ricerca delle risorse europee e i risultati attesi: il ricorso ai fondi europei – i molteplici benefici derivanti dall’attuazione del progetto. Bibliografia.

Presentazione:

Il patrimonio archeologico costituisce una componente fondamentale per l’identità di tutte le popolazioni che riconoscono le loro radici nelle testimonianze ereditate dalle antiche civiltà e che hanno contribuito alla formazione della stessa civiltà umana nel suo complesso. Muovendo da questo presupposto, il lavoro raccoglie le ricche messi di riflessione, ideazione, elaborazione progettuale che stanno cercando di dare vita a un destino innovativo per il “cuore antico della Sicilia” non rinunciando ad esplorare nuove forme di sviluppo sostenibile.

Pàtron editore S.r.l.
tel. 051 767003 - fax 051 768252
info@patroneditore.com
Termini di utilizzo  |  Privacy  |  Accessibilità  © Pàtron editore Bologna. Tutti i diritti sono riservati